Le discipline analogiche

Un modo di ESSERE, uno strumento per AVERE

  • "Le Discipline Analogiche di Stefano Benemeglio rappresentano un plus valore nel bagaglio culturale del loro fruitore, tanto da rendere la sua vita una perenne scoperta e una entusiasmante avventura"


    Le Discipline Analogiche, frutto di 50 anni di studi e ricerche a opera di Stefano Benemeglio, possono essere definite come l'insieme delle leggi e delle regole che governano l'emotività dell'individuo.

    Il loro utilizzo si caratterizza per l'analisi della comunicazione in qualità di stimoli-risposte-rafforzi di tipo verbale e non verbale, permettendo così la trasformazione di una semplice comunicazione informativa in una più efficace comunicazione interattiva, al fine dell'ottenimento del consenso e dell'assenso nei diversi settori in cui sono applicate. Capire le analogie in cui siamo immersi è la strada maestra per conoscere se stessi e gli altri.

  • Per accedere all'interno del sistema emotivo dell'individuo le Discipline Analogiche si avvalgono di tre linguaggi interattivi:

    • La Comunicazione Non Verbale
    • La Comunicazione Simbolica (Asta, Cerchio, Triangolo)
    • La Comunicazione Verbale ad accezione Analogica

    Lo studio sintattico dei linguaggi interattivi descritti, permette a queste discipline di sistemizzare e di classificare i più significativi SEGNI, GESTI, PAROLE e COMPORTAMENTI espressi dall'individuo.

    Lo studio semantico degli stessi inoltre ci guida all'origine delle analogie e con esse le tappe evolutive più significative dell'individuo, aiutandoci nell'uso delle strategie opportune per ottenere il consenso, per favorire l'ottimizzazione delle risorse umane e per la risoluzione dei problemi emotivi e comportamentali.

    Lo studio dei metodi e dei comportamneti globali all'interno della Comunicazione Emotiva, permette di evidenziare l'importanza che le diverse tappe evolutive hanno per l'individuo; la comunicazione stessa sarà per tutta la sua vita condizionata dalle relazioni significative subite nella fase infantile/adolescenziale all'interno della famiglia di origine.

  • LE DISCIPLINE ANALOGICHE E LA VITA DI TUTTI I GIORNI

    Le Discipline Analogiche classificando l'individuo in diverse Tipologie, che rappresentano vere e proprie mappe comportamentali ed emotive, consentono al suo fruitore di avere un supporto nella gestione dei comportamenti e degli atteggiamenti da adottare in ogni circostanza, sulla base di chi egli si trova di fronte.


    La conoscenza di precisi stili comportamentali e le modalità che ciascun individuo tende ad adottare nell'interazione con altri soggetti rappresenta infatti un sostanziale plus valore nell'ambito delle dinamiche sociali e relazionali. 


    Le Tipologie Analogiche definite nell'ambito degli studi benemegliani sono espressione del vissuto emotivo - esperienziale che ciascun essere umano porta con sè e sono così distinte:

    • Conflittuale Padre
    • Conflittuale Madre
    • Conflittuale Ego Maschio
    • Conflittuale Ego Femmina

    Di fronte a ciscuna delle Tipologie citate le Discipline Analogiche, che dopo anni di studi e analisi approfondite sono riuscite a definire le regole, le leggi e i codici del comportamento emotivo, forniscono un bagaglio unico per l'Operatore D.A.B. che potrà decifrare e utilizzare, sin dal primo approccio con l’interlocutore, la modalità comunicativa ottimale per la relazione d’aiuto e altro.

    Le Discipline Analogiche rappresentano quindi nel loro complesso una sorta di "strumentazione" all'interno della quale è possibile trovare il codice giusto per ciascuna circostanza.

    Le Discipline Analogiche utilizzate dagli Operatori D.A.B. corrispondono alla concezione della vita nella quale gli eventi analogici precedono sempre in termini temporali e causali ogni precisa formulazione logica così come ogni accadimento specifico, atteso o temuto. Gli accadimenti infatti rispondono sempre a precise esigenze analogiche, anche quando appaiono fonte di disagio o sofferenza.

    Agire, nella concezione esistenziale delle Discipline Analogiche, significa prevenire, orientare e favorire... agendo sulle emozioni.

    Gli Operatori D.A.B. nella loro prassi esprimono il massimo rispetto possibile per come è ciascun individuo e per come egli vagheggia il proprio destino, prima ancora di riuscire a determinarlo.

    L'ampio raggio di azione di tali discipline consente una loro distinzione in quattro principali strumenti, oggetto del protocollo di formazione A.P.S. Analogic Program System:

    • La Comunicazione Analogica - per una efficace comunicazione verso gli altri
    • La Filosofia Analogica - per la comprensione dei disagi e per una efficace comunicazione verso se stessi
    • L'Ipnosi Dinamica - per il cambiamento e la trasformazione di dinamiche frustranti e disfunzionali in un qualcosa di funzionale per il proprio equilibrio emotivo, attraverso l'utilizzo di una comunicazione capace di instaurare un dialogo con la nostra parte più profonda.
    • La Fisioanalogia - per comprendere come dinamiche emotive alterate od errate possano produrre forme di disagio ben più radicate di quelle comunemente conosciute come disturbi dell'emotività e del comportamento quali la malattia organica o funzionale.
  • Corso di Comunicazione Analogica

    Corso di Comunicazione Analogica

    il Corso di Comunicazione Analogica, avente per oggetto le teorie e le tecniche utili a relazionarsi con gli altri divenendo maestri nell'arte della comunicazione efficace;

  • Corso di Ipnosi Dinamica® benemegliana

    Corso di Ipnosi Dinamica® benemegliana

    il Corso di Ipnosi Dinamica benemegliana, avente per oggetto il modello ipnotico benemegliano nei suoi aspetti teorici e pragmatici analizzato alla luce delle differenze e dei punti di forza di cui è portatore rispetto ai modelli comunemente conosciuti.

  • Corso di Filosofia Analogica

    Corso di Filosofia Analogica

    il Corso di Filosofia Analogica, avente per oggetto le dinamiche che conducono l'Uomo moderno ai principali disagi causa di sofferenza o insofferenza nel quotidiano e le modalità operative per la gestione dell'emotività;

  • Corso di Fisioanalogia

    Corso di Fisioanalogia

    il Corso di Fisioanalogia ,avente per oggetto lo studio e l'analisi dei meccanismi del disagio che si manifesta sottoforma di malattia fisica (organica o funzionale) secondo l'innovativa ottica interpretativa di matrice benemegliana.

  • .